top of page

Quando le SCULTURE COREOGRAFICHE di Emiliano Pellisari

incontra la SCULTURA - MASCHERE di Bato

una nuova PERFORMANCE  è nato,

ispirato alla MAGIA e all'incantesimo del Rinascimento italiano

e GIARDINI Barocchi,

abitato da EROI e MOSTRI della mitologia classica.

Luisa Grigoletto, 2019

Il mondo di Bato e quello di Emiliano Pellisari sembrano agli antipodi: la staticità delle sculture a tutto tondo e dei dipinti su tela da un lato e il teatro dall'altro. Ma la performance agisce come un surrogato che sublima entrambe le discipline e diventa l'anello di congiunzione tra di esse. Bianco e nero, sotto e sopra, umano e animale: gli opposti trovano il loro corpo ad incastro nelle figure del mito.

Le figure sono ambientate su uno sfondo scuro, dove il paesaggio minimalista è costantemente ridefinito attraverso corde che delineano le forme di colline, tetti e labirinti, e scolpito dall'uso strategico della luce. Nel sovvertimento delle leggi della fisica e nell'instaurazione di un nuovo equilibrio risiede l'affascinante segreto tecnologico che regola il movimento di questa rappresentazione teatrale.

l'inferno di Dante

Paradiso di Dante 

Arie barocche nell'aria

Leonardo - Festa del Paradiso

bottom of page